Categoria: Articoli di D. Consales
Appunti di viaggio finali 09:30 - 27 Maggio 2024


Appunti sparsi dopo Napoli-Lecce 0-0

Saldo finale: il Lecce esce dallo Stadio Diego Armando Maradona con 38 punti e un quattordicesimo posto finale (il Verona a pari punti ci sorpassa di una posizione in virtù di scontri diretti e testate indirette…). Punti e posizione che non rendono merito, alla fine, ad una squadra che si è salvata con largo anticipo. Ma le partite finali (soprattutto quella con l’Udinese) giocate ormai in vacanza influiscono nella media finale. Questione di mentalità. Che, come molte altre cose, deve e dovrà crescere.

“Spero che la visione di medio-lungo termine abbia delle caratteristiche in comune. E allora non vedrei grossi problemi. Ho imparato che nella vita, e nel calcio nello specifico, non bisogna mai dare nulla per scontato. I presupposti ritengo che siano buoni. Ma poi ti confronti e discuti. Vediamo se tutto si incastra nel modo giusto”. Queste le parole ieri di Gotti in conferenza stampa inerenti il suo futuro in giallorosso. Si percepisce la sua volontà di rimanere alla guida. Ma, al tempo stesso, quello di farlo secondo una strada ben precisa che a lui piacerebbe perseguire. Didatticamente e tecnicamente. La speranza è che i presupposti portino alla sua presenza sulla nostra panchina. Non solo per i risultati ottenuti. Ma perché un maestro come Gotti, non solo di tattica ma anche di vita calcistica, io lo terrei per una epoca. Come accade in Premier.

La serie A ha recitato il suo ultimo atto. Con la retrocessione che nessuno si aspettava. Quella di un Frosinone che aveva un (facile) colpo in canna all’ultima di campionato. E che forse avrebbe meritato la salvezza ben più di una Udinese che la cura (mediatica) di Cannavaro ha sollevato dal baratro e di un Empoli che ha allungato il collo al fotofinish come da pronostici delle domestiche locali.

Non siamo abituati a festeggiare così in anticipo. Abbiamo vissuto con una anomala sensazione addosso queste ultime tre gare dopo il traguardo raggiunto. Forse anche noi leccesidentro dobbiamo mutare mentalità. Ma mai dobbiamo dimenticare che questa seconda salvezza è stata un traguardo straordinario. Per molti versi vicino al miracolo sportivo. Per quelle che sono le risorse e le condizioni. Risorse e condizioni che adesso diverranno quella “visione di medio-lungo termine” a cui Gotti ha accennato. Chi vivrà vedrà. Ma farlo ancora in serie A sarà bellissimo.

Buona estate su un telo giallorosso!






scritto da Diego Consales- Caporedattore leccesidentro.it

Tutti i diritti relativi ai testi pubblicati dai collaboratori e moderatori del sito appartengono al sito stesso. E' consentita - senza necessità  di autorizzazione - la riproduzione e la citazione con l'obbligo dell'indicazione della fonte, compreso l'autore del testo. Per tutte le altre utilizzazioni, è indispensabile una richiesta di autorizzazione inviando una mail allo Staff di LD
Visite: 121 | Stampa: 3 | Voti: 77% (18 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster