Categoria: Articoli di D. Consales
Appunti post-Sassuolo 08:20 - 9 Ottobre 2023


Appunti sparsi dopo Lecce-Sassuolo (1-1)

Dell’autunno non c’è traccia. Dell’inverno meno che mai. Eppure il punto che il Lecce porta in tana ha proprio il sapore di quelli che fanno comodo con il senno di poi. Magari guardandoli più tardi. Nelle notti meno calde. E non a caldo.

Ho visto l’arbitro Sacchi che non dà la mano alla guardalinee, che non dà la mano al capitano, che non dà la mano al tecnico del Sassuolo, che non dà la mano all’arbitro. Sembra una canzone di Annalisa.

Dopo la partita contro il Napoli il tecnico del Lecce si era lamentato della mancanza di determinazione. Ebbene contro il Sassuolo i giallorossi hanno fatto capire a D’Aversa di aver ben capito la precedente lacuna. Fin quando c’è stato fiato per farlo il Lecce ha tolto il respiro all’avversario. Mettendo la gara sul puro piano del contrasto fisico. Con aggressione in ogni angolo del campo. Aggressione che ha permesso di colmare il gap tecnico. Paradossale ritrovarsi sotto dopo venti minuti di dominio assoluto. Paradossale per un rigore di cui l’arbitro si è presa piena responsabilità visto che nemmeno le immagini provenienti da Marte stavano chiarendo l’accaduto. Poi ci ha pensato Krstovic a evitare la beffa. E a Pongracic in versione portiere (altro che Giroud…) a murare il resto.
Tanto non tuonò che…riemerse Strefezza. La partenza da sinistra non lo esalta e forse mai lo farà. Ma dopo tanti tentativi impacciati ieri il capitano ha fatto girare a mille i suoi motori e ha ispirato quelli dei suoi compagni offensivi. Un sospiro di sollievo rivederlo così…

Febbre da misurare a Dionisi, allenatore del Sassuolo. Perché devi avere almeno sui 39 gradi per dichiarare che “nel primo tempo abbiamo fatto la partita”. Ma sono classici mali di stagione. Maledette freddate. Che causano freddure.

8 giornate. Non poche. 8 punti di distacco dalla zona calda. Non pochi. Questo il bilancio prima della sosta. E’ una classifica che parla di tre squadre (Lecce, Frosinone e Monza) che navigano in acque caraibiche. E’ una classifica che parla di tre squadre (Empoli, Cagliari e Salernitana) che hanno già cambiato timoniere o che ne stanno valutando la posizione. In mezzo a queste sei si viaggia a velocità di crociera. Ora tutti fermi sulla banchina. Poi si riprende. Noi (di lunedì) sbarcheremo a Udine.





scritto da Diego Consales- Caporedattore leccesidentro.it

Tutti i diritti relativi ai testi pubblicati dai collaboratori e moderatori del sito appartengono al sito stesso. E' consentita - senza necessità  di autorizzazione - la riproduzione e la citazione con l'obbligo dell'indicazione della fonte, compreso l'autore del testo. Per tutte le altre utilizzazioni, è indispensabile una richiesta di autorizzazione inviando una mail allo Staff di LD
Visite: 216 | Stampa: 21 | Voti: 55% (29 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster