Categoria: news
Pavarini affossa il Lecce 11:22 - 23 Aprile 2007

Brescia-Lecce 1-0
Risorse correlate
  1. www.realsoccer.it
[] link interno     [] link esterno

LECCE – Tra le 16 sconfitte stagionali la meno meritata. Potrebbe essere così riassunta la partita del Lecce in quel di Brescia, maturata nonostante una prestazione generosa e caparbia, meritevole almeno di un pareggio, ma macchiata (purtroppo in modo assai marcato) da un gol subito dopo circa 40’ di gioco in coabitazione fra Hamsyk e Pavarini. Comunque bisogna rendere giusto onore alle rondinelle, rivitalizzate dalla cura Cosmi e capaci di vanificare la manovra giallorossa, grazie anche al portiere Viviano autore in più d’un occasione di interventi salva-risultato.



Per i salentini, che restano comunque nella zona sinistra della classifica a 42 punti, questo è un colpo da ammortizzare subito anche in vista della sfida di sabato prossimo, in cui di fronte ci sarà nientemeno che il rilanciato Bologna, il quale sarà affrontato al Via del Mare prima di due importanti trasferte sui campi di Triestina prima e Bari poi, squadre con il sangue agli occhi in cerca di importanti punti salvezza che si giocheranno il tutto per tutto. Il Lecce comunque deve proseguire su questa strada, confermare i progressi fatti ed il bel gioco che tutto sommato si è visto anche oggi in una gara molto simile a quella pareggiata con l’Albinoleffe e differente solo nel risultato. Ora veniamo alla cronaca:

Il pomeriggio regala subito sorprese con Papadopulo che manda in campo dal 1’ Osvaldo (match winner all'andata) e Tulli, lasciando in panca due pezzi forti quali Valdes e Tiribocchi che entrati a gara in corso tenteranno vani assalti al forziere lombardo. Al fischio d’inizio di Pierpaoli le squadre non sono così vivaci, tant’è che sul taccuino c’è solo un’occasione riferita alla prima mezz’ora ed è quella del giallorosso Munari, andato pericolosamente al tiro dalla lunga distanza. Al 32’ è ancora Lecce, precisamente con Zanchetta che raccolta una corta respinta della difesa lombarda spara sul fondo dal limite. Passano circa 180 secondi ed il Brescia cambia marcia andando vicino al gol con Serafini, il cui colpo di testa sfiora il palo alla destra di Pavarini. Al 38’ il colpo di scena: Stankevicius crossa dalla mancina, Pavarini s’avventura inspiegabilmente fino al limite dell’area cicca l’uscita e regala un pallone d’oro a Serafini, il quale serve Hamsik che spedisce sotto la traversa a porta sguarnita. Una papera colossale, un’uscita a farfalle dell’ex portiere senese, non nuovo a questi svarioni.

Con il gol incassato il morale dei salentini è sotto i tacchi, e il Brescia per poco non ne approfitta sempre con i due furetti Hamsik-Serafini. Il Lecce però dimostra di esserci e al 42’: capitan Zanchetta recupera palla ai 15 metri e scarica un gran tiro che finisce di poco fuori.

La ripresa è ancora più bella della prima metà di gara. Lo si vede già dal 47’ con Hamsik bravo a recuperar palla a Juliano, ma meno egregio nel concludere a rete. Il Lecce ribatte colpo su colpo anche in questa occasione; stavolta con Tulli, il quale servito al bacio da Valdes si prodiga in una bella sforbiciata che terminerà purtroppo la sua corsa deviata in angolo dal bravo Viviano.

All’88’ le squadre non sono ancora paghe ed è ancora il Lecce a recriminare e Viviano ad esaltare i suoi riflessi respingendo in tuffo una bella conclusione del positivo Zanchetta. Sarà l’ultimo lampo della partita e l’ultima dimostrazione che oggi il Lecce almeno un punto lo ha veramente gettato alle ortiche.
Visite: 651 | Stampa: 192 | Voti: 38% (148 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster