Categoria: news
Tulli e Tiribocchi fanno sperare i salentini 20:40 - 10 Febbraio 2007

Lecce-Verona 2-0
Anche al via del Mare, come in molti altri campi, questo pomeriggio l’atmosfera era veramente assurda, il silenzio disturbava a tal punto che era difficile concentrarsi sulla gara, anche se nel primo tempo non c’è stato poi tanto su cui concentrarsi. Il Lecce, nuovo di 7/11, ha passato gran parte del primo tempo a prendersi le misure, ad ambientarsi a se stesso. Le due squadre non si sono concesse molti spazi né tantomeno ne hanno cercati. Più attivi, comunque, sono sembrati i ragazzi di mister Papadopulo. La prima azione è da registrare al 7’ quando Tiribocchi supera due avversari, entra in area ma la posizione è troppo defilata ed il tiro troppo debole e così la palla finisce per sfiorare il secondo palo; proprio da Tiribocchi verranno le altre azioni in attacco, mentre il neo-acquisto Munari si mostra in netta e costante crescita dando vitalità alla manovra giallorosa. I ragazzi di mister Ventura invece soffrono di più, non riescono ad impedire all’avversario di impostare la manovra e in fase propositiva non riescono a “trovarsi”, mancando quasi sempre la finalizzazione se non in tre occasioni, a firma di Da Silva, Comazzi e Guarente, cui toccano tutte le punizioni.

All’inizio del secondo tempo Papadopulo tira fuori Vascak (tra i neo-acquisti quello che si è messo meno in mostra) per Tulli, il mister evidentemente ci vede bene perché è proprio il romano che regalerà al 26’ il primo vantaggio dei giallorossi, ma prima di questo c’è il tempo di ammirare la buona intesa tra Zanchetta e Tiribocchi, che con l’ingresso di Tulli ha lasciato la posizione centrale. Per dieci minuti il Lecce concede qualcosina ma il Verona non è in grado di approfittarne e al 37’ Pulzetti si mangia le mani quando la punizione battuta da Guarente gli finisce sui piedi ma lui, sulla linea di porta, la alza la cielo; al 46’ il gol di Biasi viene annullato per fuorigioco ed un minuto dopo arriva il raddoppio a firma di Tiribocchi, il cui tiro (cross?), da posizione decentrata, colpisce il secondo palo e finisce dentro, col giocatore che ha, molto onestamente, commentato così in sala stampa la sua segnatura: "Prima che mi facciate qualsiasi domanda vorrei dire io una cosa: sì, era un cross". Il Lecce porta a casa i tre punti e comincia a sperare.

Valeria Potì

www.goal.com
Visite: 997 | Stampa: 271 | Voti: 42% (159 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster