Categoria: Articoli di D. Consales
Taccuino post-Cremona 08:35 - 15 Febbraio 2021


Pensieri sparsi copiati e incollati dal taccuino di Cremonese-Lecce 1-2

Prime immagini dello stadio Zini di Cremona. Seggiolini grigio-rossi-vuoti. I ricordi vanno veloci verso l’ultimo assembramento in curva ospiti nell’Aprile di due anni fa. Con quell’espulsione di Vigorito dopo poco più di venti minuti che rovinò tutti i piani. Ma non la cavalcata verso il trionfo.

Dopo il gol della Cremonese dopo appena sei minuti ho seriamente pensato che quello di ieri potesse essere un bivio della stagione. Per i risultati da cui arrivavamo. Per i “fastidi riferiti”. Per le scelte fatte dal tecnico. Per la pressione sui giovani. Ecco, oggi mi piacerebbe pensare che Cremona possa essere il luogo natale del neonato Lecce di Corini. Quello con meno gerarchie e più meriti. Quello con meno ansia e più coraggio. Quello con meno esperienza ma più furore. Quello che può ancora dire la sua.

Due record: la percentuale di gol rispetto ai minuti giocati di Rodriguez (sempre più Diablo) e il numero di cartellini gialli di Nikolov rispetto alle gare giocate (sempre più Ammonikolov)

Negli occhi i primi due palloni giocati dal turco Yalcin e dal giovane Maselli. Il primo annichilisce un avversario e poi apre alla perfezione per Pettinari. Il secondo si concede una rouleta che manda fuori giri e negli spogliatoi (per cartellino rosso) Ravanelli. Mica malaccio.

Come sempre la settimana con tre gare regala sussulti e anomalie. In cima si sono inceppati (quasi) tutti. L’Empoli non è andato oltre tre pareggi. Idem la Salernitana. Il Monza è addirittura caduto in casa contro il Pisa. Il Chievo ieri è caduto a Brescia dove cadono tutte le grandi. Ne ha approfittato il Venezia che con il filotto di 9 punti, è ricomparso magicamente nella bagarre sotto i primi della classe. Noi, con i nostri 4 punti, abbiamo un pieno di rimorsi e un pieno di speranze con cui affrontare la settimana che verrà.





scritto da Diego Consales- Caporedattore leccesidentro.it

Tutti i diritti relativi ai testi pubblicati dai collaboratori e moderatori del sito appartengono al sito stesso. E' consentita - senza necessità  di autorizzazione - la riproduzione e la citazione con l'obbligo dell'indicazione della fonte, compreso l'autore del testo. Per tutte le altre utilizzazioni, è indispensabile una richiesta di autorizzazione inviando una mail allo Staff di LD

Visite: 125 | Stampa: 6 | Voti: 66% (6 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster