Categoria: Articoli di D. Consales
Taccuino post-Vicenza e testa al Cittadella 14:25 - 28 Dicembre 2020


Pensieri sparsi copiati e incollati dal taccuino di Lecce-Vicenza 2-1

Il taccuino è pieno di scarabocchi rabbiosi e sfrenati. Tondeggianti. Come i riccioli di Pablo “El Diablo” Rodriguez che si prende la copertina di giornata con 12 minuti indimenticabili. Quasi una emozione al minuto. L’esordio con la maglia del Lecce, i suoi primi scatti come saette in un cielo grigio, una ammonizione rimediata nell’azzuffarsi per recuperare la palla dopo il gol del pareggio di Mancosu, la sua prima rete con il Lecce e nei professionisti, l'urlo, la lingua di fuori, l’impetuoso abbraccio dei compagni che lo considerano quasi una mascotte, la sfortunata uscita di scena con il ghiaccio dietro la gamba. Un esordio da predestinato. O almeno così ci piace pensare. Peccato solo che non abbia potuto sentire il boato del Via del Mare e correre sotto la curva nord come Chevanton il quel Lecce-Parma.

Mancosu è pura poesia. Mancosu è puro capitano. Nel pre-partita ci inorgoglisce dicendo al giornalista “siamo il Lecce, la storia ci impone di non recitare mai un ruolo da comprimari”. Poi squarcia le nubi di quella che sembrava una giornata nerissima con un gol lirico. A fine gara, di nuovo intervistato, pur dopo il ritorno alla vittoria dopo 5 turni ribadisce che “non siamo guariti…siamo in difficoltà e anche oggi abbiamo fatto una prestazione non all’altezza”.

Corini manca a questa squadra. Non credo sia casuale il nostro rendimento dal momento in cui il Covid lo ha tenuto fuori dal campo di allenamento e dalla panchina. La squadra, oltre agli ennesimi errori individuali che solo il mercato di gennaio potrà risolvere, sembra aver perso quella tensione emotiva, quella aggressività che tanto avevamo apprezzato.

Nel frattempo la B ha dato vita ad un'altra giornata tipica. Tipica la praticità della Salernitana, tipica la prova di forza dell’Empoli a Brescia, tipica la assurdità della caduta della SPAL ad Ascoli. Con tre punti che ci tengono nella zona che conta, ci apprestiamo mercoledì a viaggiare con destinazione Cittadella. I ricordi delle trasferte nel piccolo comune veneto sono legati alla costante bellezza della cittadina e alle costanti “scoppole” rimediate in campo. Questa volta nella cittadina non ci possiamo andare, vediamo se si evita anche il resto...




scritto da Diego Consales- Caporedattore leccesidentro.it

Tutti i diritti relativi ai testi pubblicati dai collaboratori e moderatori del sito appartengono al sito stesso. E' consentita - senza necessità  di autorizzazione - la riproduzione e la citazione con l'obbligo dell'indicazione della fonte, compreso l'autore del testo. Per tutte le altre utilizzazioni, è indispensabile una richiesta di autorizzazione inviando una mail allo Staff di LD
Visite: 144 | Stampa: 9 | Voti: 45% (11 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster