Categoria: Articoli di D. Consales
I numeri non mentono...ma non alleviano 10:01 - 3 Agosto 2020


La speranza è durata poco più di dieci minuti. Poi, a distanza di una manciata di secondi, il destino ha dato le sue precise indicazioni. Al Via del Mare è andata in scena l’ennesima improbabile carambola palo-autogol con cui il Lecce è andato sotto, a Marassi il Genoa è passato in vantaggio mentre il Verona ancora stava montando le tende e il braciere della sua gita fuori porta. Gli altri 75 minuti sono divenuti superflui e fondamentalmente trascurabili.

Il Lecce perde la serie A in una notte di inizio agosto. Data anomala come anomala è stata l’intera stagione. Fondamentalmente la aveva persa qualche settimana prima, ma ieri poteva passare sul binario un treno divino per riacciuffarla in modo miracoloso. Così non è stato. E sarebbe errato ridurre e ricondurre a quanto accaduto ieri notte a Lecce e a Genova per commentare a caldo una retrocessione. Anche se bisognerebbe trovare il modo di evitare certe farse di fine stagione. Utopia probabilmente. Almeno in Italia visto che in Inghilterra non accade lontanamente.

I numeri finali non mentono. E indicano il paradosso della nostra retrocessione. 52 gol fatti (decimo attacco della Serie A, cinque in più del Verona arrivato nono…) sono una cifra congrua per poter sorprendere. 85 gol subiti sono una cifra su cui non può poggiare un progetto di salvezza. Il Lecce di questa stagione è tutto qui, una squadra capace di perdere una gara in cui segna tre gol come accaduto ieri.

I numeri finali non alleviano. E come potrebbero. Perché, nonostante tutto, le clamorose occasioni perse nelle ultime trasferte della stagione (Cagliari e Bologna) sono lì a tormentarci.

I numeri del nostro budget dovranno essere alla base della ricostruzione. L’esperienza di quest’anno ha dimostrato l’inesperienza con cui sono stati usati nel mercato inizio stagione. Inesperienza che adesso deve divenire insegnamento. Per una Società catapultata nel grande calcio in tempi non previsti. E che adesso deve pensare di farci tornare in tempi prevedibili.

Chiudo con un doveroso ringraziamento a chi ha onorato la nostra maglia in questa assurda stagione. Un gruppo ragazzi che ha cercato di superare i propri limiti. E che, se è ha tenuto accesa la speranza fino all’ultima giornata, significa che li ha superati davvero.

Torneremo

Forza Lecce






scritto da Diego Consales- Caporedattore leccesidentro.it

Tutti i diritti relativi ai testi pubblicati dai collaboratori e moderatori del sito appartengono al sito stesso. E' consentita - senza necessità  di autorizzazione - la riproduzione e la citazione con l'obbligo dell'indicazione della fonte, compreso l'autore del testo. Per tutte le altre utilizzazioni, è indispensabile una richiesta di autorizzazione inviando una mail allo Staff di LD
Visite: 329 | Stampa: 8 | Voti: 50% (2 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster