Categoria: Articoli di D. Consales
Una Panchina d'Argento al San Paolo 14:45 - 10 Febbraio 2020


Nella settimana in cui riceve il premio della Panchina d’Argento Liverani decide di dimostrare a tutti il motivo per cui è arrivato a questo traguardo. Lo fa regalandosi una vittoria al San Paolo. Lo fa regalando ai tifosi giallorossi una pagina storica del libro mastro del Lecce in Serie A. Lo fa vincendo sul piano del gioco (basta guardare le spettacolari azioni dei gol) contro una squadra con i valori del Napoli. Anche se, non ce ne voglia il buon “ringhio”, sarebbe davvero interessante vedere cosa combinerebbe Liverani con Mertens&compagnia a disposizione. Sfracelli probabilmente. Come quelli combinati ieri da Saponara e Falco, sapientemente allargati sui fianchi dell’attacco giallorosso per smontare la solidità fisica e mentale dei difensori partenopei. Sui loro piedi, sui loro guizzi, sulla loro classe si è poggiata l’impresa dei salentini. Poi giocatori come Lapadula ci hanno aggiunto l’anima per riuscire a (parole di Gattuso) prendere sempre palla in mezzo ai colossi di casa. E poi altri ricordano che il calcio non è solo tattica. Come Mancosu che decide di impreziosire la lista dei suoi scalpi stagionali trafiggendo Ospina con una punizione calciata da Ischia. Giusto per par condicio con Juventus e Inter.

Nella settimana in cui riceve il premio della Panchina d’Argento Liverani dimostra come al suo Lecce bastavano un paio di tasselli di valore in punti strategici per far fruttare il suo gioco propositivo. Forse ritenuto sbagliato per chi insegue il nostro traguardo. Ma, ad oggi, unica via per pensare alla salvezza. Follemente o lucidamente.


LA SINTESI DI NAPOLI-LECCE 2-3
Visite: 656 | Stampa: 10 | Voti: 16% (6 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster