Categoria: Articoli di D. Consales
Ci aspettano in 60mila 10:30 - 24 Agosto 2019




1^ giornata di Serie A
Lunedì 26 agosto ore 20.45
Stadio San Siro
INTER-LECCE

Ci aspettano in 60mila. Un paio di stagioni fa nemmeno sommando gli spettatori delle trasferte di un intero campionato avevamo giocato davanti a un simile numero. Ci aspettano in 60mila perché è la prima di A, perché è San Siro, perché (facciamo per un attimo gli snob...) è il monday night!

Ci aspettano in 60mila perché esordiamo in campionato contro una Inter che non ha badato a spese nell'aprire il suo portafoglio cinese per regalare a Conte i suoi giocattoli preferiti. Già Conte...attendiamo con ansia il primo giornalista che nelle prossime ore gli chiederà che effetto fa tornare ad allenare in Italia e giocare subito contro il "suo" Lecce, che per vicende note o meno note non è più "suo".

Ci aspettano in 60 mila perché nei loro discorsi "neopromessa" fa rima con vittima sacrificale. Ed è una vittima sacrificale che l’Inter vorrebbe subito portare sull’altare delle sue rinnovate ambizioni.

Ci aspettano in 60 mila e a noi non dovranno tremare le gambe. O meglio potranno farlo ma giusto il tempo di uscire dal tunnel della scala del calcio e schierarsi a centrocampo. Liverani e capitan Mancosu hanno spesso usato i termini "premio" e "orgoglio" riferendosi a questa gara che sancisce il ritorno del Lecce in serie A e la possibilità, per tanti dei protagonisti della promozione, di calcare questo palcoscenico per la prima volta. Un premio tangibile e l’orgoglio di accarezzarlo indossando quella maglia giallorossa con cui lo hanno raggiunto. Saranno aiutati in questo frangente da qualche nuovo arrivato, magari più abituato a questi scenari. Lapadula a San Siro, sponda rossonera, ci è stato addirittura di casa per una annata. Tachtsidis ci sarà passato più volte nelle sue oltre 100 gare giocate in serie A. Saranno loro che dovranno magari dire le parole giuste a gente come Petriccione e La Mantia, a cui chissà cosa passerà per la testa.

Ci aspettano in 60 mila e noi saremo fra loro. In tanti, tantissimi. Nella “piccionaia” blù del terzo anello. E anche fra noi ci saranno i novizi e i veterani. E anche per noi sarà premio e orgoglio. E poi parola al campo. Parte la A. Parte la nostra serie A.
Visite: 202 | Stampa: 5 | Voti: 66% (3 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster