Categoria: Articoli di D. Consales
E il popolo iniziò a cantare 08:53 - 4 Aprile 2019


Ho resistito fino a stamattina senza guardare la classifica. Anche se ieri sera il coro della Curva Nord mi aveva fatto “intuire” qualcosa. Il popolo giallorosso canta “la capolista se ne vaaaa”, ed è un canto misto fra incredulità e goliardia, fra sogno e più che reale realtà. Il Lecce ribalta il Cosenza per 3-1 dopo essere andato sotto dopo un minuto di gioco, si ritrova capolista al fianco del Brescia e poco dopo le 23 scopre di esserlo con 4 punti di distacco su un Palermo che frana a Pescara.

In fase di presentazione della gara avevo gettato la scaramanzia e avevo detto che la pura e semplice realtà diceva che il Lecce poteva dare l’assalto al primo posto. E così è stato. Ma avevo fatto l’errore di dire che per farlo i giallorossi avrebbero dovuto scagliarsi contro il Cosenza con la stessa irruenza delle due precedenti partite casalinghe. Invece il Lecce questa volta ha vinto in modo diverso. Braglia lo ha imbrigliato alla perfezione (permettete il gioco di parole) per tutto il primo tempo, ma il Lecce è come se avesse anche messo in conto di mettere la sfida su quei binari, di giocarsela con la pazienza dei forti. Il tutto anche nella logica “fisica” di non poter affrontare gare ravvicinate tutte a mille all’ora (tranne i non-umani come Calderoni…). Nella ripresa i giallorossi hanno aumentato pian pian i giri, hanno fatto intuire al Cosenza il rombo dei propri motori, e l’ingresso in campo di Tachtsidis ha innescato le micce Petriccione e Mancosu fatte detonare da un La Mantia arrivato a quota 15-reti-15. L’azione del terzo gol del Lecce fa paura e incute timore ad ogni avversario che oggi si guarderà la sintesi della gara. Vediamola e rivediamola. E poi prepariamoci alla invasione a Cremona di un popolo che ha iniziato a cantare il suo sogno.


CLICCA QUI PER LA SINTESI DI LECCE-COSENZA 3-1
Visite: 246 | Stampa: 10 | Voti: 50% (4 tot.)
Aggiungi un segnalibro a questa pagina Vota Referer di questa pagina Segnala un errore al webmaster